RSU 2015 - RISULTATI

RSU 2015: Siamo un’altra storia

Feb 25, 2015 1 Commento by

Il 3, 4 e 5 Marzo prossimo, i quasi 1.700 dipendenti dell’Azienda USL 5 di Pisa saranno chiamati a votare per eleggere i loro 24 rappresentanti nella RSU.

La CGIL FP, da sempre il sindacato più rappresentativo nell’Azienda, presenta una squadra di 32 lavoratori, rappresentativi di tutte le categorie, tutti preparati e motivati.

Il tuo sostegno alla CGIL è importante, per sostenere le nostre battaglie nazionali e per sbloccare situazioni che da troppo tempo, anche a livello aziendale, attendono risposte.

VolantinopicVotare, questa volta, significa dichiarare che la rappresentanza, la democrazia e la partecipazione attiva sono punti irrinunciabili per qualsivoglia credibile processo di cambiamento.

Per noi chi dice di voler rinnovare la PA senza l’apporto determinante delle lavoratrici e dei lavoratori, negando la contrattazione aziendale e il ruolo delle RSU sull’organizzazione del lavoro e dei servizi, continua a raccontare una vecchia, brutta, storia.

Noi siamo un’altra storia!
Per noi il contratto, il lavoro, i diritti, la partecipazione sono al primo posto.

Il 3, 4 e 5 Marzo vota CGIL FP

candidati Candidati della
CGIL FP
programmaLinee del
programma
calendarioCalendario
votazioni
votoCome si
vota
Attività RSU, USL 5

Autore

Comitato Iscritti CGIL FP dell'Azienda USL5 di Pisa

Una risposta to “RSU 2015: Siamo un’altra storia”

  1. Sandro Vanni says:

    Nel Paese sta crescendo la sfiducia e la rassegnazione. In nome del cambiamento ci stanno riportando indietro di mezzo secolo, quando al posto dei diritti c’erano le clientele.

    Il Pubblico Impiego è da anni senza contratto e registra al suo interno intollerabili disparità e ingiustizie. La CGIL è l’unico sindacato che in questi anni si è battuto a viso aperto in difesa dei lavoratori e dello stato sociale.

    Come dimostra la lista dei candidati, composta da rappresentati di tutte le categorie, la CGIL, è l’unico sindacato capace di unire, per dare voce e forza a tutti i lavoratori.

    L’unico imbarazzo è quello di dover scegliere due soli rappresentanti, perchè sono tutti preparati e motivati. Mettendoci la faccia, in un momento di disimpegno generale, stanno dando un grosso contributo alla democrazia. Anche per questo rivolgo a loro un forte e sentito GRAZIE!

Lascia un commento

Devi essere loggato per pubblicare un commento.